Riempie di botte la moglie, ma lei lo perdona: “Mantiene me e i miei figli"

Violenza domestica: dopo l'ennesimo caso, il pestaggio della moglie dopo essere stata bocciata all'esame di guida, un 44enne di Roè Volciano viene arrestato. Ma la donna lo perdona

Foto di repertorio

Condannato a 2 anni e 4 mesi di reclusione, ma con pena sospesa. Il motivo: la moglie lo ha perdonato. L'aveva picchiata, forse per l'ennesima volta, dopo che la donna era stata bocciata all'esame di guida. Sembra che qualche mese prima l'avesse pure cosparsa di benzina, minacciando di darle fuoco.

Ma la moglie lo ha perdonato. Incredibile ma vero, al giudice avrebbe raccontato di come il marito, un 44enne residente a Roè Volciano, nonostante tutto ai figli e alla famiglia non avesse mai fatto mancare niente.

Con il suo lavoro infatti, operaio in una ditta sul lago di Garda, avrebbe sempre mantenuto lei e i suoi tre figli, tutti minorenni, tre ragazzi di 8, 15 e 16 anni. In casa la tensione era alta, sfociata più volte in atti di violenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

  • Massacrata di botte la fidanzata: la crede morta e brucia l'appartamento

Torna su
BresciaToday è in caricamento