Inferno di fuoco alla centrale: "Un piccolo disastro ambientale"

Fuoco e fiamme dal pomeriggio di domenica e fino all'alba di lunedì: bruciate decine di tonnellate di combustibile della centrale a biomasse di Rodengo Saiano, si rischia il disastro ambientale

Rodengo Saiano: incendio alla centrale a biomasse

Le fiamme sono divampate domenica pomeriggio, intorno alle 16. Una scintilla che ha fatto scattare un incendio di proporzioni gigantesche, in queste proporzioni forse mai avvenuto prima, alla centrale a biomasse di Rodengo Saiano. Di nuovo nell'occhio del ciclone – da anni circondata da polemiche ambientali – proprio a causa di quell'improvviso incendio.

VIDEO: incendio alla centrale a biomasse

E pensare che con il passar delle ore nel pomeriggio non si escludeva nemmeno l'ipotesi del gesto doloso. Allarme poi rientrato, così come è rientrato l'allarme delle fiamme grazie al pronto intervento dei tecnici al lavoro e addirittura di sette squadre dei Vigili del Fuoco.

Difficile quantificare il danno, comunque consistente: sarebbero bruciate diverse tonnellate di biomassa legnosa, il combustibile che dà 'lavoro' alla centrale, solitamente stoccato all'esterno, direttamente sulla Provinciale. Ci sono dovute delle ore per domare le fiamme, l'incendio si è definitivamente spento solo alle prime luci dell'alba.

Pare intanto che fumo e odore si siano fatti sentire eccome, anche a parecchie centinaia di metri di distanza. Sul tema ambientale sono intervenuti anche i tecnici dell'Arpa, saranno loro a valutare i risultati delle analisi, e in caso pronti a dichiarare il (piccolo) disastro ambientale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento