Macella 30 agnelli al di fuori di ogni regola: denunciato

La scoperta è avvenuta quando ormai il danno era fatto: 30 agnelli erano già stati sgozzati e puliti.

Immagine di repertorio

Nessun animale aveva il chip, manca ogni tipo di documento, e la macellazione è avvenuta al di fuori di ogni basilare regola di igiene. Un senegalese residente in una cascina di Roccafranca è finito nei guai, denunciato dai carabinieri su segnalazione dei tecnici dell'Ats. 

A consentire la macabra scoperta è stato un sopralluogo nell'abitazione dell'uomo. Nella giornata di venerdì i militari si sono recati nella sua casa ed hanno percepito odori di carcasse. Immediata è partita la perquisizione nella cascina, dove sono stati trovati i resti di una trentina di agnelli. 

La carne dei 30 ovini è stata sequestrata; il valore complessivo si aggirerebbe intorno ai 6mila euro. Ora i tecnici dell'Ats dovranno indagare per cercare di capire la provenienza degli animali, e contemporaneamente stabilire se sia trattata di una violazione isolata o se il senegalese lo faccia di professione, e nell'eventualità chi siano i suoi fornitori. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

Torna su
BresciaToday è in caricamento