Cronaca Roccafranca

Macelleria abusiva nella taverna di casa: rischia fino a 1 anno di carcere

Nella taverna della sua abitazione a Roccafranca aveva allestito una vera e propria macelleria clandestina, priva ovviamente di ogni autorizzazione e assolutamente fuori norma dal punto di vista sanitario.

Rischia fino a un anno di carcere il macellaio abusivo smascherato mercoledì sera dai Carabinieri Forestali di Iseo: l'uomo, un 43enne di nazionalità ghanese, nella taverna della sua abitazione a Roccafranca aveva allestito una vera e propria macelleria clandestina, priva ovviamente di ogni autorizzazione e assolutamente fuori norma dal punto di vista sanitario.

Insieme ai militari sono intervenuti nel bliz anche i medici veterinari dell'Ats di Brescia: nella taverna è stata recuperata un'ingente quantità di carne dalla provenienza ignota, priva di qualsiasi bollo sanitario. In tutto sono state sequestrate quattro pecore, già sezionate in quarti, e altre parti varie di ovino adulto.

Anche l'attrezzatura utilizzata per il sezionamento e lo stoccaggio delle carcasse è stata posta sotto sequestro dai Forestali. Non si esclude che l'uomo possa aver ucciso gli animali direttamente in casa. La carne prodotta sarebbe stata venduta (in nero) in occasione delle festività pasquali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Macelleria abusiva nella taverna di casa: rischia fino a 1 anno di carcere

BresciaToday è in caricamento