Padre muore annegato davanti agli occhi dei tre figlioletti

Tragedia sul fiume Oglio: a perdere la vita il 32enne Alexandru Florin Diac, giovane muratore di Chiari, sposato e con tre figli piccoli. Sarebbe stato colto da un improvviso malore

Si sarebbe sentito male pochi attimi dopo aver toccato l'acqua del fiume. Una congestione, un colpo di freddo, una distrazione fatale: non si esclude nessuna ipotesi. Ma la tragedia non gli ha lasciato scampo, è morto sotto gli occhi della giovane moglie e dei suoi tre figli, un bimbo di 8 anni e due gemelli di 1 anno soltanto.

Si chiamava Alexandru Florin Diac, muratore rumeno di 32 anni, il giovane uomo annegato nel fiume Oglio, domenica pomeriggio intorno alle 14.30. Dopo aver pranzato con familiari ed amici, non lontano dal ristorante “Il chiosco” in località Cascina Saletti, sul confine tra Torre Pallavicina e Roccafranca, si è tuffato in acqua, appoggiandosi a un materassino.

Il suo relax è durato poco, pochissimo. Si sarebbe ribaltato, senza avere la possibilità di reagire, bloccato appunto da una congestione, o da un malore. La moglie e gli amici hanno chiesto aiuto, uno di loro è corso dentro al locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Si sente male all'Università, poi la situazione precipita: ragazza muore di meningite

Torna su
BresciaToday è in caricamento