Cronaca

La febbre del Nilo colpisce un cavallo, morto dopo poche ore

Dopo aver infettato un uomo di Gambara e una donna di Chiari, il virus ha colpito un cavallo, portandolo alla morte

Immagine di repertorio

Un cavallo speciale, di razza, acquistato solo un mese fa con l'obiettivo di prepararlo per manifestazioni ed esibizioni, come rodei e gare di isolamento di bestiame. Purtroppo non è andata così, e la sua proprietaria ora ne piange la scomparsa, causata dalla febbre del Nilo. Ne dà notizia il quotidiano Bresciaoggi in edicola stamane. 

La storia arriva da Roccafranca, paese non troppo distante da Chiari, dove da alcuni giorni una donna di 58 anni, ricoverata presso l'ospedale Mellino Mellini, lotta per guarire della stessa malattia. Poche settimane prima un altro caso analogo, a Gambara. Questa volta invece la zanzare hanno colpito un cavallo, Gamleeboy. 

A raccontare la vicenda, sulle colonne del quotidiano, è la stessa proprietaria, Daniela Mombelli: «È stato un decorso rapidissimo. Avevo acquistato Gamleeboy un mese fa, l'8 agosto. Mi sono accorta delle sue difficoltà il 7 settembre. Il giorno dopo è intervenuto il distretto veterinario, ma dopo 24 ore il cavallo è morto. Aveva sintomi piuttosto pesanti: difficoltà a stare sugli zoccoli, tremori, inappetenza. In poche ore se n'è andato». A confermare il motivo del decesso è stata l'Asst della Franciacorta, che ha effettuato analisi e prelievi. Il sindaco di Roccafranca, Emiliano Valtulini, pur senza obblighi ha predisposto una profilassi d'emergenza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La febbre del Nilo colpisce un cavallo, morto dopo poche ore

BresciaToday è in caricamento