rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca Roccafranca

Neonata morta nel sonno: oggi l’ultimo straziante saluto

Effettuata l’autopsia, la salma della piccola è stata riconsegnata ai familiari

Roccafranca si è stretta attorno ai genitori della piccola spirata nel sonno, a soli 45 giorni di vita, nella mattinata di mercoledì 17 maggio. A due giorni dalla tragedia, che ha lasciato la comunità sgomenta e senza parole, il paese si prepara a dire addio alla neonata di origine indiana. Nessuna cerimonia funebre, dato che i genitori non sono cattolici: l’ultimo saluto avverrà nel cimitero del paese della Bassa, alle 17.30 di oggi (venerdì 19 maggio), dove la piccola verrà sepolta.

Il nulla osta per la sepoltura è arrivato nella giornata di ieri, al termine dell’esame autoptico eseguito al Civile di Brescia, come disposto del magistrato. Una morte che per ora non ha spiegazioni: la neonata, nata qualche settimana prima del termine, è spirata improvvisamente, mentre riposava nella sua culla. Al risveglio mamma e papà si sono accorti che la loro prima ed unica figlia non respirava più. Inutile purtroppo la chiamata al numero unico per le emergenze, così come i tentativi dell’equipe medica, sopraggiunta a bordo di un'eliambulanza e dell’automedica: i sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso. 

Stando ai primi accertamenti, il decesso sarebbe dovuto alla "sindrome della morte in culla", detta Sids, che provoca la morte dei piccoli tra un mese e un anno di età e le cui cause sono ancora al vaglio della comunità scientifica.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonata morta nel sonno: oggi l’ultimo straziante saluto

BresciaToday è in caricamento