Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Carpenedolo

Accuse via Facebook: avviata causa per 1 milione di euro

Il post di una turista bresciana in vacanza nel Bellunese potrebbe costarle molto caro: il sindaco l'ha denunciata

Dalle parole, ai fatti. Il primo cittadino di Rocca Pietore, Andrea De Bernardin, ha mantenuto la promessa ed ha avviato ufficialmente una querela penale e una causa civile per diffamazione, con una richiesta danni di 1 milione di euro. Il motivo? Una turista bresciana, di Carpenedolo, definì "indegni ed indecenti", "lazzaroni ed assistenzialisti" e poi ancora "merde" i cittadini del posto. 

Il post della donna non passò inosservato. Oltre che dai cittadini di Rocca Priore, e dal sindaco, venne letto e ripostato dal governatore del Veneto Luca Zaia, che commentò così le parole della turista: «Sono esterrefatto, non c'è il minimo rispetto per chi ha visto il proprio paese distrutto e i boschi spazzati via dalla furia del vento. Vorrei elencare alla signora i miracoli compiuti dalla popolazione bellunese in pochi giorni, dall'acquedotto riparato in tempi record alle strade sgomberate, a tutto il resto. Ma forse non ne vale la pena, per chi riesce ad esprimersi in questo modo». 

Ad annunciare l'avvio della procedura legale è stato il sindaco stesso: «Ritengo che siano le punizioni giuste - spiega De Bernardin - per un leone da tastiera contro cittadini in ginocchio per un evento che è stata una vera e propria catastrofe ambientale».

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accuse via Facebook: avviata causa per 1 milione di euro

BresciaToday è in caricamento