Rocca di Manerba: quattro denunce per «atti osceni» alla spiaggia nudista

Tra le persone denunciate, un uomo di Gambara che ha iniziato a masturbarsi davanti a una coppia di giovani turisti

Nelle spiagge di nudisti sotto la Rocca di Manerba, tra sentieri e macchia mediterranea, situazioni "hard" si sono sempre verificate.

Sta di fatto che, forse a causa di Minosse e del caldo africano, nella sola giornata di domenica sono scattate ben quattro denunce: tre, ad altrettanti maschi bresciani, per «atti contrari alla pubblica decenza» e una per «atti osceni in luogo pubblico».

Protagonista, in quest'ultimo caso, un uomo di Gambara, che - davanti a una coppia di turisti - ha iniziato a masturbarsi come se niente fosse.

"Vogliamo solo garantire il libero accesso al parco anche a chi non vuole assistere a certi spettacoli", ha dichiarato il comandante Rossi, della Polizia locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • Strangolata al parco: fermato ragazzo di 29 anni, è accusato di omicidio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento