Ragazzo travolto e ucciso dal treno: una tragedia avvolta nel mistero

Sono queste le ore decisive per l'identificazione del giovane trovato morto sui binari sabato mattina a Desenzano: si tratterebbe di un 30enne polacco identificato solo poche ore prima

Foto d'archivio

Rimane ancora avvolta nel mistero la morte del giovane di circa 30 anni (e probabilmente polacco) trovato senza vita sui binari sabato mattina a Desenzano del Garda, in territorio di Rivoltella, lungo la linea ferroviaria Brescia-Verona: è stato il macchinista di un treno che transitava in quel momento ad accorgersi del cadavere e a dare l'allarme.

Dell'accaduto se ne sta occupando la Polizia ferroviaria: potrebbero essere queste le ore decisive per l'identificazione del corpo, straziato dalla violenza dell'impatto. Gli investigatori sembrano propendere ancora per l'ipotesi di un incidente: sarebbe stato investito da un treno ma accidentalmente, e non per la volontà di togliersi la vita.

Si presume fosse polacco perché solo poche ore prima era stato identificato proprio dagli agenti della Polfer: con sé però non aveva i documenti. Lo screening delle sue impronte digitali è già stato inviato all'ambasciata polacca, che a breve dovrebbe riuscire a confermarne l'identità.

La notizia del ritrovamento ha comunque lasciato sotto shock la comunità desenzanese, ma non è la prima tragedia sui binari accaduta in zona. A seguito dei primi accertamenti medico-legali si attendono adesso anche gli esiti dell'autopsia, da cui si potrebbe risalire anche al momento esatto del decesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento