rotate-mobile
Cronaca Desenzano del Garda

Le grida dei vicini, l'incubo in casa: cerca di soffocare la madre col cuscino

Arrestato dai carabinieri il giovane figlio

Le grida della donna hanno spaventato i vicini, che hanno subito chiamato il 112: all'arrivo di pompieri e carabinieri il suo aggressore, il figlio, si era barricato in casa e ha opposto a lungo resistenza prima dell'arresto. Solo poco prima avrebbe cercato di soffocare l'anziana madre con un cuscino.

Una serata da incubo per una donna residente a Rivoltella, la popolosa frazione di Desenzano: nella notte tra sabato e domenica i Carabinieri di Sirmione (della compagnia di Desenzano) e i Vigili del Fuoco sono stati chiamati a intervenire per una situazione d'emergenza in un'abitazione della zona. Come detto il figlio, in preda all'ennesimo raptus, avrebbe aggredito la madre e pure cercato di soffocarla.

Arrestato dai carabinieri

All'arrivo dei militari si era già barricato in casa: per sfondare la porta si è reso necessario l'intervento dei pompieri. In seconda battuta è stato raggiunto dai carabinieri, che l'hanno immobilizzato e arrestato: sembra esclusa per ora l'ipotesi di reato di tentato omicidio, ma s'indaga per lesioni aggravate e atti persecutori. Una situazione problematica in famiglia: pare che non fosse la prima volta che la donna venisse aggredita dal suo stesso figlio, un giovane classe 1986.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le grida dei vicini, l'incubo in casa: cerca di soffocare la madre col cuscino

BresciaToday è in caricamento