Cronaca

Commenti volgari alla cameriera, arriva il fidanzato: botte da orbi dentro al bar

Arrestato un 28enne di origini cubane

Lago di Garda. Commenti volgari e non graditi, poi la lite e l'aggressione al fidanzato della donna. Nella notte tra lunedì 13 e martedì 14 settembre, in un bar del centro di Riva, i carabinieri di Arco hanno arrestato un 28enne di origini cubane ( F.G.A.M. le iniziali), responsabile di resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale, che – all’arrivo dei militari – è stato trovato all’interno del locale, mentre dava in escandescenze e cercava di colpire un’altra persona.

L’equipaggio ha inutilmente cercato di ricondurre l’uomo alla calma; non solo non ha dato cenno di quietarsi, bensì si è scagliato contro gli stessi carabinieri, ingaggiando una colluttazione, venendo poi bloccato non senza fatica e quindi arrestato.

Dagli accertamenti è emerso che l’arrestato, in preda ai fumi dell’alcol si era rivolto alla cameriera del locale con apprezzamenti volgari e sgraditi. Visto che non smetteva di infastidirla, la donna ha chiesto aiuto al proprio fidanzato, arrivato immediatamente in sua difesa. 

È quindi scoppiato un acceso diverbio, degenerato in poco tempo in una vera e propria aggressione fisica contro il fidanzato della cameriera, conclusosi soltanto con l’intervento dei militari. 

F.G.A.M. si trova ora agli arresti domiciliari, in attesa di essere condotto davanti al giudice per la convalida dell’arresto.

Fonte: Trentotoday.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commenti volgari alla cameriera, arriva il fidanzato: botte da orbi dentro al bar

BresciaToday è in caricamento