menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cane muore tra atroci sofferenze: nello stomaco veleno e lamette da barba

La polizia: "Si raccomanda la massima attenzione"

Alto Garda. "Il 26 luglio si è verificato un caso particolarmente crudele di uccisione di un cane, un giovane pastore scozzese maschio, nel cui stomaco l'autopsia ha rivelato la presenza di lamette da barba. In attesa dei risultati degli accertamenti di laboratorio, si raccomanda la massima attenzione e collaborazione": a dare l'annuncio è il comune di Riva del Garda

All'Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie di Trento gli accertamenti continuano: il corpo dell'animale, morto tra terribili sofferenze, mostra anche segni di un probabile avvelenamento: "Non è dato sapere con certezza dove il cane abbia ingerito (come si sospetta) il boccone avvelenato contenente le lamette da barba -  continua la nota del Comune -, una possibilità è che sia accaduto al parco delle case Itea in piazza Contini, dove il proprietario quel giorno si è fermato assieme al cane". 

Nel frattempo, sono state avviate le indagini della polizia locale del Corpo intercomunale Alto Garda e Ledro: gli agenti raccomando la massima attenzione e, nel caso di avvistamenti di sospette esche avvelenate, di segnalarle il prima possibile (telefono 0464 900200).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento