menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

A tutta velocità tra le barche in gara: inseguimento e multa di 3.800 euro

A fermarlo la polizia di stato di Riva del Garda

Una multa di 3800 euro per aver sfrecciato tra le barche in regata al lago di Garda. È quanto si è 'beccato' nei giorni scorsi un 42enne altoatesino dopo essere stato fermato, per violazione di due norme del codice della navigazione, dalla squadra acque interne della Polizia di Stato di Riva, che gli ha contestato anche altre violazioni.

Le violazioni e l'inseguimento

Mentre si stava svolgendo l'ultima parte della prima regata post-covid, l'uomo, a bordo di un potente acquascooter, ha sfrecciato a forte velocità tra le barche dei tanti turisti presenti. Viste le condizioni meteo e considerato che in quel momento, oltre alla gara, vi erano in acqua molte imbarcazioni, la pattuglia ha deciso di bloccarlo anche per evitare pericoli alle altre persone.

L'acquascooter da Limone si stava dirigendo verso Gargnano e il gommone degli agenti si è messo all'inseguimento per poi riuscire, dopo alcuni minuti, a fermare l'uomo al centro del lago. A seguito del controllo sul titolo di guida e sui documenti del mezzo, è anche emerso che il 42enne non aveva un titolo valido per la conduzione del natante. Inoltre, indossava un giubbotto antishock e non uno, omologato, idoneo al salvataggio.

Fonte: Trentoday.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento