Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Cemento sul Lago d'Iseo: lotta per salvare il castello di Zorzino

Legambiente Basso Sebino in campo per salvare il castello di Zorzino a Riva di Solto, sul lago d'Iseo. Già circondato da ville e appartamenti, è in arrivo un nuovo edificio alto 7 metri

Una lettera (e un ricorso) al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per salvare il castello di Zorzino, a Riva di Solto, sulla sponda occidentale del lago d’Iseo. Inviata dal circolo di Legambiente del Basso Sebino per denunciare la situazione ‘critica’ in cui versa l’antico maniero, letteralmente assediato dal cemento degli ultimi decenni.

Appartamenti e villette a distanza assai ravvicinata, e un nuovo edificio residenziale in arrivo: una villa da due piani e oltre 7 metri d’altezza, con piscina, autorimessa e strada privata d’accesso. Un altro ‘mattone’ che andrebbe ad aggiungersi alle numerosissime costruzioni già esistenti.

L’ennesimo “scempio urbanistico”, come spiega anche Dario Balotta, e che andrebbe a rovinare definitivamente l’antica identità del castello e della sua torre, unico e vero “elemento generatore” del nucleo storico della frazione di Zorzino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cemento sul Lago d'Iseo: lotta per salvare il castello di Zorzino

BresciaToday è in caricamento