menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Azienda con 89 lavoratrici in nero, rischia una multa da 1,5 milioni di euro

Omessa dichiarazione di IVA e contributi per oltre 160mila euro

Maxi operazione della Guardia di Finanza di Riva del Garda, che ha portato a termine una verifica fiscale nei confronti di un’azienda operante nel settore del marketing e dei servizi pubblicitari, alla quale è stata contestata l’omessa dichiarazione di IVA e contributi per oltre 160mila euro e l’impiego "in nero" di oltre due terzi della forza lavoro, per un totale di 89 lavoratrici.

Per effettuare attività di promozione di prodotti di bellezza, nel tempo la società ha utilizzato in tutto 145 lavoratrici, tutte di età compresa tra i 18 e i 50 anni, delle quali solo 56 sono risultate in regola. Le altre 89 promotrici lavoravano "in nero" nei fine settimana, con una retribuzione di circa 50 euro per 8 ore giornaliere, all’interno di centri commerciali e supermercati, specialmente in Lombardia e Piemonte.

Alla società verrà contestata una maxi-sanzione amministrativa per un importo massimo di circa 1,5 milioni di euro, cui potrà seguire un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Lombardia, vaccino anti Covid 50-59 anni: quando e come prenotare

  • Cronaca

    Lumezzane: ritrovato sano e salvo il 20enne Mubarik Khizar

  • Cronaca

    Ha solo 20 anni, ma è già una narcotrafficante: presa con 100 grammi di cocaina

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento