rotate-mobile
Cronaca

Si danno appuntamento sul web: mega rissa in stazione, 16 denunce

Da una parte i cittadini, dall'altra i provinciali. Assoldati anche alcuni "picchiatori" mercenari

Da una parte i "cittadini", residenti a Cremona, dall'altra i "provinciali", residenti tra Robecco d'Oglio, Pontevico e paesi limitrofi. Il motivo del contendere, le attenzioni da parte dei cittadini nei confronti di due ragazze provenienti dalla provincia. Sembrano situazioni dell'altro mondo, eppure è ciò che è successo nei giorni scorsi ed ha coinvolto diversi ragazzi residenti tra il Cremonese e il Bresciano. 

I fatti. Nel corso dell'anno scolastico appena terminato, un paio di ragazze che studiano in istituti superiori di Cremona hanno iniziato a frequentare alcuni studenti residenti in città. Nel corso del tempo si sono sviluppate gelosie e incomprensioni, c'è stato qualche litigio, qualche minaccia, e infine lo scontro vero e proprio. 

Datisi appuntamento sul web, i due gruppi contrapposti - comprese le due ragazze - si sono ritrovati in stazione a Robecco d'Oglio all’ora e alla data stabilita. A quel punto è scattata la rissa vera e propria che ha visto coinvolti complessivamente 16 ragazzi. Tra loro, incredibile, anche alcuni "picchiatori" mercenari, assoldati dai ragazzi, per qualche decina di euro, per avere un aiuto a sconfiggere i rivali. 

I giovani se le sono date con calci e pugni; un lancio di sassi ha danneggiato alcuni veicoli parcheggiati nei pressi della stazione. I carabinieri della Stazione di Robecco d’Oglio al termine di un’attività di indagine hanno deferito, alla Procura della Repubblica di Cremona ed al Tribunale per i Minorenni di Brescia, 16 persone, tutti giovani tra i 21 e i 17 anni, per il reato di rissa aggravata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si danno appuntamento sul web: mega rissa in stazione, 16 denunce

BresciaToday è in caricamento