Cronaca Via Fabio Filzi

Scoppia una lite al parco, uomo semina il panico armato di machete

Botte, insulti e pure un machete: violenta rissa al Parco Zarz tra Via Fabio Filzi e Via Altipiano d'Asiago, interviene la Polizia di Stato

Armato di machete avrebbe preso a mazzate i finestrini e la portiera di un furgone: è questo l'epilogo della violenta lite, in scena al Parco Zarz tra Via Fabio Filzi e Via Altipiano d'Asiago, a cui avrebbero assistito anche diversi residenti. Alcuni di questi avrebbero anche filmato l'accaduto con il proprio smartphone: immagini e video potrebbero tornare utili alle indagini della Polizia di Stato.

Tutto sarebbe successo in pochi minuti: una zuffa in mezzo al parco, in cui sarebbero coinvolti diversi soggetti, tutti di nazionalità indiana e pakistana. Tra questi anche un giovane armato di machete, che avrebbe utilizzato a destra e a manca nella zuffa. Fino ad arrivare a colpire la portiera del furgone che poi si è dato alla fuga.

In fuga con il machete

Ma quel machete potrebbe aver ferito anche un'altra persona: un giovane che si è presentato al pronto soccorso, con ferite da arma da taglio. Sono elementi ancora vaghi, ma che tutti insieme vanno a comporre un quadro più consistente. Le indagini sono affidate alla Polizia di Stato: proprio gli agenti della Questura sono intervenuti al Parco Zarz, alle prime segnalazioni, evitando che la situazione potesse degenerare. All'arrivo degli agenti però, tutti i rissosi si sono dati alla fuga. Anche chi aveva il machete.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoppia una lite al parco, uomo semina il panico armato di machete

BresciaToday è in caricamento