Cronaca

NoName, testa sfondata con una chiave inglese: due denunce

Trovati i presunti autori materiali dell'aggressione avvenuta domenica notte all'esterno della discoteca lonatese: si tratta di due giovani di origine moldava

Grazie alle tempestive indagini condotte dai carabinieri di Desenzano, è stato possibile assicurare alla giustizia l'autore della folle aggressione alla discoteca NoName di Lonato.

I militari hanno denunciato un ragazzo di origine moldava, assieme a un complice suo connazionale, residente a Manerba e ritenuto il responsabile del colpo alla testa di un 19enne russo, sferrato con una chiave inglese "a croce" (quella solitamente utilizzata per cambiare le ruote dell'auto) all'esterno della discoteca, verso le 3:00 di domenica notte.

Sembra essere confermato il futile motivo all'origine della lite, probabilmente qualche 'attenzione' di troppo nei confronti di una ragazza. Il giovane ferito è ancora ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Verona Borgo Trento: le sue condizioni sono gravi ma non sarebbe in pericolo di vita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

NoName, testa sfondata con una chiave inglese: due denunce

BresciaToday è in caricamento