Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Centro / Via X Giornate

Con calci e pugni mandano in ospedale il rivale: denuncia penale per due ragazzini

Inseguito tra le vie del centro, è stato sbattuto contro una vetrina e poi preso a calci mentre era a terra

A distanza di due settimana dai fatti, emergono i particolari - davvero inquietanti - di una rissa tra giovanissimi avvenuta in pieno centro, davanti agli occhi di molti bresciani sbigottiti per la violenza a cui hanno assistito. Protagonisti sono dei ragazzini, classe 2005, che nelle settimane precedenti la rissa avevano avuto dei "dissapori" per motivi sentimentali. Quando tutto sembrava poter tornare alla normalità ci sarebbe stato un nuovo "confronto", sfociato però in un nuovo litigio. 

La vicenda è stata ricostruita a fatica, con l'ascolto di decine di testimonianze e la visione di molti video registrati dalle telecamere di sicurezza installate in centro, dalla Polizia locale di Brescia. Attorno alle 21 di sabato 15 maggio, un giorno difficile per gli agenti impegnati in città, i due litiganti si sono incontrati in piazza Vittoria per discutere dei loro problemi, legati a quanto pare ad una ex fidanzata, sorella di uno dei due. Sul posto sono arrivati numerosi amici e,  uno dei due, vedendosi accerchiato, ha cercato di fuggire. 

Raggiunto in via X Giornate, è stato spinto contro una vetrina dal rivale. Una volta a terra, è stato colpito con calci e pugni, non solo dal coetaneo, ma anche da una ragazza giunta di corsa sul posto per contribuire a "dare una lezione" al giovane. Mentre il ferito veniva soccorso da alcuni passanti (il ragazzo è stato portato in ospedale, dove è rimasto ricoverato per due giorni), i due aggressori sono fuggiti facendo perdere le loro tracce. Al termine dell'indagine della Locale, i due sono stati individuati e denunciati penalmente.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con calci e pugni mandano in ospedale il rivale: denuncia penale per due ragazzini

BresciaToday è in caricamento