menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calci e pugni tra detenuti: costole rotte per un agente di Polizia

Un altro episodio di violenza al carcere di Canton Mombello: un agente della Polizia Penitenziaria è finito in ospedale dopo aver tentato di sedare una rissa

Un altro episodio violento al carcere di Canton Mombello a Brescia: un agente della Polizia Penitenziaria è finito in ospedale con le costole rotte dopo il suo intervento nel tentativo di sedare una zuffa che coinvolgeva due detenuti, tra l'altro non nuovi a situazioni “complicate”.

Tutto è successo lunedì mattina: la rissa si sarebbe scatenata negli spazi comuni del carcere, e a quanto pare sembra per futili motivi. Gli agenti della Penitenziaria sono subito intervenuto per sedare gli animi, ed evitare che i due carcerati si facessero davvero male.

Per evitare il peggio, è andata invece male all'agente che si è trovato proprio nel mezzo della zuffa, rimediando vari colpi tra cui un pugno che gli ha poi procurato la frattura di tre costole. Il poliziotto è stato medicato prima in infermeria, e poi trasferito in ospedale, al pronto soccorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento