rotate-mobile
Cronaca Chiari

Impotente dopo la cura contro il mal di schiena: risarcito dall'ospedale

Oltre all’impotenza anche l’incontinenza totale

Impotente all'età di 50 anni, e per di più anche incontinente totale. È quello che è costretto a subire un bresciano (il nome ovviamente non è stato reso noto) dal 2017, quando si sottopose a una cura contro il mal di schiena presso l'ospedale Mellino Mellini di Chiari, struttura dell'Asst Franciacorta. A distanza di ormai sei anni dai fatti, l'uomo è stato risarcito dall'azienda ospedaliera con una cifra di 600mila euro. 

La vicenda è raccontata sulle colonne del dorso bresciano del Corriere della Sera. A causa di dolori alla schiena, il cinquantenne nel 2017 si recò presso l'ospedale di Chiari. I medici lo sottoposero a una terapia del dolore che prevedeva tra le altre cose anche iniezioni. Purtroppo qualcosa ancdò storto: i medicinali e i trattamenti eseguiti provocarono danni irreversibili alla sensibilità del pene e una incontinenza totale, che da allora costringe l'uomo a usare cateteri. 

la vicenda è finita in Tribunale a Brescia, con il giudice che ha invitato le parti ad una composizione bonaria della vertenza. Nei giorni scorsi la notizia dell'accordo sulla base della cifra di 600mila euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impotente dopo la cura contro il mal di schiena: risarcito dall'ospedale

BresciaToday è in caricamento