Rinviati a giudizio i sinti che causarono atti vandalici a febbraio

Lo scorso febbraio si opposero al trasferimento del campo nomadi da via Orzinuovi a Via Borgosatollo incendiando roulotte e bagni chimici: otto sinti sono stati rinviati a giudizio

Si sono concluse le indagini preliminari a carico dei nomadi che, durante la sera del 14 febbraio – all'avvio del trasferimento dei sinti da via Orzinuovi alle casette di via Borgosatollo - si erano opposti a tale decisione attraverso una protesta sfociata in atti di vandalismo.

I Sinti, infatti, diedero fuoco a tre roulotte private, a quattro bagni chimici noleggiati per loro dal Comune e divelto i pali della segnaletica stradale, causando tra le altre cose il blocco per due ore della circolazione. Per questi episodi vennero denunciate e, a conclusione delle indagini preliminari da parte della Procura, imputate tutte le 8 persone per i reati di incendio doloso e danneggiamento in concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento