Cronaca

Una vita per la comunità, strappata all'improvviso: morto Rinaldo Floriani

Fondatore della Pro Loco di Leno e ideatore del "Gran Carnevale dei Carnevali", si è spento nei giorni scorsi, stroncato da un infarto.

Rinaldo Floriani

Decine di persone hanno gremito la chiesa parrocchiale di San Zeno a Desenzano dove sono stati celebrati i funerali di Rinaldo Floriani. Una vita spesa per la sua comunità d'origine, quella di Leno: fondatore e a lungo presdinte della Pro loco è stato l'ideatore e l'anima di tanti eventi culturali e feste di paese. Si è spento nei giorni scorsi, stroncato da un infarto. Aveva 78 anni.

Un uomo piene di idee e spirito d'iniziativa: porta la sua firma il "Gran carnevale dei Carnevali" evento di spicco della Bassa che si svolge la prima domenica di Quaresima. Grande appassionato di ciclismo aveva diretto la squadra locale (la Usc Lenese) creando il Trofeo Avis.

Originario di Leno, si era trasferito a Desenzano alla fine degli anni '90, dopo aver sposato Graziella Toselli. In tanti lo ricordano anche per un scherzo messo in scena nel 1976, quando il giro passò dalla Bassa: si travestì da corridore e riuscì a spacciarsi per un campione in gara,  ingannando stampa e addetti ai lavori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una vita per la comunità, strappata all'improvviso: morto Rinaldo Floriani

BresciaToday è in caricamento