rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Mairano

Sindaco fa rimuovere la bandiera della pace dalla scuola "È un simbolo politico"

"Non è istituzionale, non può essere affissa presso edifici pubblici"

È stata posizionata dai bambini, che attorno ci hanno messo delle girandole colorate. Un gesto per esprimere l'auspicio della pace? No, un simbolo politico, parole di Igor Zacchi, sindaco di Mairano, che ha fatto rimuovere la bandiera e l'ha sostituita con un asettico striscione con le due bandiere di Ucraina e Russia, separate dalla scritta "pace". Il gesto, com'era ampiamente prevedibile, ha provocato un'ondata di indignazione, fuori e dentro la scuola.

Il primo cittadino (della Lega Nord, a Mairano a capo di una lista civica) ha provato a spiegare le ragioni del suo intervento al dorso bresciano del Corriere della Sera: «Non essendo una bandiera istituzionale non può essere affissa presso edifici pubblici. Inoltre è noto come sia stata fatta propria da una fazione politica che prese appunto il nome di "Sinistra Arcobaleno". La politica deve stare fuori dalle scuole di quel grado». 

La bandiera arcobaleno è stata spostata all'interno della scuola, appesa in un corridoio. Il sindaco è a conoscenza del fatto, e dice di accettarlo "unicamente per l'affetto che nutre verso i bimbi". Evidentemente all'interno la bandiera dà meno fastidio che all'esterno, e perde la sua valenza di "simbolo politico". L'opposizione ha promesso un'interrogazione. Il presidente della locale sezione dell'Anpi ha promosso una manifestazione all'esterno della scuola. L'istituto comprensivo, nel frattempo, ha avviato un lavoro collettivo da parte degli alunni di diversi plessi scolastici, con l'obiettivo di creare una grande bandiera della pace formata da pezzi di stoffa colorata (viola, blu, azzurro, verde, giallo, arancione e rosso) preparati da tutti i bambini. 

Bandiera pace scuola Mairano-2

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaco fa rimuovere la bandiera della pace dalla scuola "È un simbolo politico"

BresciaToday è in caricamento