Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Ricercato per rapine ed estorsioni, lo trovano in albergo che fa festa con due prostitute

In manette un 26enne: i carabinieri lo hanno scovato in un hotel della provincia di Venezia

Un ragazzo di 26 anni, condannato per una serie di reati commessi tra il 2009 e il 2014, è stato bloccato e arrestato nella notte tra mercoledì e giovedì dai carabinieri. Si nascondeva all’interno di un hotel lungo la strada Triestina, nel territorio di Musile di Piave, in provincia di Venezia.

Proprio i dati forniti dal giovane alla reception dell’albergo hanno permesso alle forze dell’ordine di rintracciarlo. Pochi minuti dopo il suo arrivo, il blitz dei militari. Aveva varcato la soglia della sua stanza da poco, quando due pattuglie della compagnia di San Donà sono hanno fatto irruzione nella camera. Il 26enne non era solo: insieme a lui c’erano due prostitute, con cui avrebbe voluto trascorrere una notte di festa, ma gli è andata male.

Condannato anche per sequestro di persona

Il giovane (M.A., romeno, pluripregiudicato) non ha apposto resistenza ed è stato prelevato e accompagnato alla sede del comando di San Donà e, al termine delle formalità di rito, è stato trasferito al carcere di Venezia. Deve scontare 3 anni e 2 mesi per un cumulo pene emesse dalla procura di Brescia: è accusato dei reati di rapina, estorsione e sequestro di persona, tutti commessi nella nostra provincia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricercato per rapine ed estorsioni, lo trovano in albergo che fa festa con due prostitute

BresciaToday è in caricamento