rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Cronaca Lumezzane

L'auto contro il muro con la marcia inserita, poi le fiamme: così è morto Riccardo

Morto carbonizzato nella sua auto

Una tragedia immensa e che ha sconvolto un intero paese: Riccardo Gobbi è morto carbonizzato a bordo della sua auto, nel parcheggio dell'azienda di famiglia. Aveva soltanto 29 anni. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, aveva passato la serata con gli amici e sarebbe dovuto tornare a casa. Ma in quel parcheggio si sarebbe sentito male, oppure semplicemente addormentato: la sua vettura, una Peugeot con cambio automatico, aveva la marcia inserita e ha proseguito la sua corsa contro il muro. Con l'ordine di marcia inserito, l'auto ha continuato ad accelerare finché il motore non si è surriscaldato e il mezzo ha preso fuoco.

L'allarme è stato lanciato ancora prima dell'alba, intorno alle 5.30, quando un passante ha notato del fumo nero fuoriuscire dal parcheggio dell'azienda Gobbi di Via Divisione Acqui. All'arrivo di pompieri e sanitari, la drammatica scoperta: a bordo c'era il povero Riccardo, il figlio di Valeriano Gobbi, presidente della Croce Bianca di Lumezzane, gli stessi che giovedì mattina sono intervenuti per soccorrerlo.

Chi era Riccardo Gobbi

Non c'era già più niente da fare. La salma è ora a disposizione dell'autorità giudiziaria, che ha già disposto l'autopsia per far luce sulle cause della morte. Resta da capire che Riccardo Gobbi sia deceduto prima dell'incendio o a causa di questo. Intanto il paese è sotto shock, incredulo per quanto successo. 

Amato e benvoluto da tanti, Riccardo si era laureato in filosofia ed era stato vicepresidente dell'associazione Il Lume della ragione: da diversi anni lavorava nell'azienda di famiglia, dove si è consumata la tragedia, aperta dal 1976 e specializzata nella lavorazione dei metalli. Fino a pochi anni fa era stato attivo negli scout. Oltre al padre Valeriano, lascia nel dolore la madre Sara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'auto contro il muro con la marcia inserita, poi le fiamme: così è morto Riccardo

BresciaToday è in caricamento