Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Rezzato / Treponti

Rezzato, approvato SUAP Lamifer: «Inutile scempio paesaggistico»

Gli attivisti della Rete Antinocività Bresciana contro la ratifica di una nuova area produttiva e commerciale di circa 60mila metri quadrati, in località Virle Treponti. La cultura del capannone, che in Italia vince sempre

Il Consiglio Comunale di Rezzato ha approvato in via definitiva un nuovo SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive) che riguarderà circa 60mila metri quadri di terreno un tempo agricolo ora destinato “ad uso artigianale, produttivo, commerciale e terziario”, sulla Gavardina in località Virle Treponti. Una vittoria per l’amministrazione, e per la maggioranza guidata da Rezzato Democratica, una sconfitta per cittadini, secondo quanto sostengono dalla RAB Rete Antinocività Bresciana, che non ha esitato a definire l’operazione come una solita “speculazione edilizia che ci regalerà un’ulteriore zona industriale deserta e un altro centro commerciale inutile”.

La società contraente, la Lamifer SPA, aveva infatti acquistato il terreno da tempo, come se il risultato fosse già scontato. Nel corso del Consiglio la pacifica irruzione di una ventina di attivisti, un vero flash mob con tanto di striscioni, e una considerazione che vale come tantissime parole: “Ai cittadini cosa rimane? Cemento, aria irrespirabile, e il record italiano per gli esuberi di PM10. Dai primi spogli del progetto si era parlato di un’attività produttiva, dell’ampliamento della fonderia, ora pare chiaro che in quell’area verranno edificati quattro capannoni, da 4mila mq l’uno, un vasto parcheggio e un probabile Brico Center".

“Si tratta dell’unico consumo di suolo ascrivibile all’attuale amministrazione – ha invece dichiarato ai giornali il sindaco Enrico Danesi – Un’operazione che porterà nelle casse del Comune più di 2,2 milioni di euro di oneri di urbanizzazione, arricchendo il paese di alcune opere che Lamifer si impegna a fare”. Una rotonda, sempre in zona Virle, una pista ciclabile, un nuovo parco agricolo “dove saranno piantumati 1200 alberi”. Ma, ci fanno notare dalla RAB, mentre il vecchio PRG già prevede l’edificazione di un nuovo quartiere, tra il centro commerciale Il Continente e Villa Fenaroli, oltre alla questione Italcementi (che porterà nelle casse comunali circa 5 milioni di euro) e una nuova espansione dell’Alfa Acciai, che in cambio provvederà all’allestimento di un’area feste, un po’ come quella di Via Serenissima a Brescia.

“Di suolo da consumare non ce n’è più – ci spiegano gli attivisti – Hanno cementificato tutto, si stanno mangiando tutta la campagna. Cemento, sempre e comunque. E la cosa peggiore è che questa giunta si vanta di aver approvato un PGT che rispetta l’ambiente, e in sede di votazione hanno rimarcato che non sarà assolutamente impattante. In ultimo, per questo SUAP, ratificato senza mai aprire una discussione, quasi a volerlo tenere nascosto. I cittadini non sono stati informati, è stato solo un voto politico: l’hanno votato, senza farsi troppe domande”.

Il SUAP firmato Lamifer porterà dunque altri oneri di urbanizzazione, oltre alle citate opere di compensazione. A cui si aggiungeranno, garantisce il sindaco, nuovi posti di lavoro per almeno 100/150 persone. “Tutte le attività commerciali vanno bene solo quando la gente compra – ripetono gli ambientalisti – senza portare innovazione o altro. Assumeranno qualcuno, è vero, ma con contratti interinali, magari rinnovati mese dopo mese. E’ questa la dignità del lavoro che vogliamo?”. Intanto i commenti si sprecano, per quella campagna “che diventa capannoni e niente di utile”, e dalla RAB la promessa che non finisce qui, e che se ne riparlerà alla fine di luglio, sempre a Rezzato.

“Un ulteriore scempio paesaggistico e di cementificazione inutile, su un territorio già altamente degradato. E’ solo speculazione, a loro (la Lamifer, ndr) non gliene frega niente dello sviluppo. Hanno comprato un’area a un prezzo bassissimo, ora potranno ricavarci almeno dieci volte tanto. C’è sotto qualcosa di grosso, una roba del genere puzza di marcio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rezzato, approvato SUAP Lamifer: «Inutile scempio paesaggistico»

BresciaToday è in caricamento