Scarica i punti dalla patente della madre disabile: denunciata

Il fatto è avvenuto lo scorso agosto a Condino, in provincia di Trento. Denunciata la titolare di una ditta con sede a Rezzato

Per un sorpasso vietato in prossimità di un incrocio, manovra che prevede la decurtazione di 10 punti dalla patente, dovrà ora rispondere del reato di falso.

Alla guida del veicolo aziendale vi era probabilmente un dipendente, ma la titolare della ditta (con sede a Rezzato) ha pensato bene di "scaricare" i punti dalla patente della madre 78enne.

Ha quindi inoltrato alla Polizia Locale della Valle del Chiese (il fatto è avvenuto in agosto a Condino, provincia di Trento) la documentazione in cui l'anziana dichiarava di essere stata lei a guidare, con tanto di firma.

"Quando però i colleghi bresciani si sono presentati dalla madre per farle sottoscrivere la nomina dell'avvocato ecco la sorpresa", spiegano i vigili ai colleghi di TrentoToday.it, "la donna, del '37, è ricoverata in casa di riposo ed è incapace di intendere e volere. A questo punto, non solo non era lei che guidava, ma neppure la firma poteva essere sua e quindi la figlia risponderà anche di questo falso. Sarà la crisi, sarà la furbizia italica, ma il tentativo truffaldino questa volta costa un processo con la possibilità di una pesante sanzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento