Cronaca Via IV Novembre

Imbavagliato e legato dopo la rapina: notte da incubo per un ristoratore

Tre malviventi hanno fatto irruzione in un ristorante di Rezzato: armi in pugno e volto scoperto si sono fatti consegnare l'incasso di due serate, poi hanno legato e imbavagliato il titolare

Una notte di terrore puro per un ristoratore di Rezzato: imbavagliato e legato da alcuni malviventi che lo hanno rapinato, ha trascorso la nottata tra sabato e domenica steso sul pavimento del suo locale. A trovarlo e salvarlo, la mattina seguente, è stata la moglie: al risveglio non ha trovato il marito nel letto e ha capito che non era mai rientrato, così si è precipitata al ristorante che gestiscono insieme: "Dalla padella alla brace" di via IV Novembre.

Una volta aperta la porta del locale, una scena agghiacciante: il marito Nagib Hani era steso sul pavimento, con le mani e i piedi legati da un nastro adesivo e un bavaglio sulla bocca. Dopo aver liberto il 39enne di origine egiziana, da anni di casa a Rezzato, la donna ha allertato il 112. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e le ambulanze: il ristoratore è stato trasportato in ospedale, alla Poliambulanza. Oltre al comprensibile shock, ha rimediato solo qualche lieve contusione, tanto che una volta dimesso è tornato nel suo locale per accogliere i tanti fedeli clienti che avevano prenotato per il pranzo della domenica.

La rapina

La  notte di paura del 39enne è cominciata attorno alla una, quando tre malviventi hanno fatto irruzione nel suo locale, entrando da una porta secondaria che si affaccia su un cortile interno. Nagib Hani era solo, in quel momento, la moglie e le figlie erano tornate a casa da poco, così come il suo collaboratore. I malviventi, sarebbero tre, hanno agito a volto scoperto: brandendo alcune armi avrebbero minacciato il ristoratore per farsi consegnare l'incasso di ben due serate. Una volta arraffati i soldi - circa 1000 euro - hanno immobilizzato il 39enne, affinché non allertasse il 112, e sono fuggiti.

Le indagini

L'episodio è al vaglio dei carabinieri. Pochi i dettagli, al momento, noti: stando ai primi racconti della vittima della paurosa rapina i malviventi sarebbero stranieri, presumibilmente dell'Est Europa. Maggiori informazioni emergeranno nelle prossime ore, quando l'uomo, smaltito lo shock, potrebbe fornire un preciso identikit dei tre malviventi e altre informazioni utili agli inquirenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imbavagliato e legato dopo la rapina: notte da incubo per un ristoratore

BresciaToday è in caricamento