menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rezzato, ex Continente: la lotta dei lavoratori contro i licenziamenti

Sono 50 i posti di lavoro a rischio, in questi giorni un nuovo incontro tra i sindacati e il Gruppo Lombardini: "Inefficienza organizzativa pagata dai lavoratori". Si è parlato di cassa integrazione, ora di mobilità volontaria

“Ancora una volta l’inefficienza organizzativa viene fatta pagare ai lavoratori. Quella del Gruppo Lombardini è una posizione incomprensibile: da una parte chiede straordinari di lavoro e dall’altra lascia a casa quasi un terzo del personale”. Continua la protesta dei lavoratori a rischio dell’Iper Pellicano ex Continente di Rezzato, dove su poco più di 180 dipendenti addirittura una cinquantina sono già sulla via del licenziamento. Prima la disdetta del contratto integrativo aziendale, ora la soluzione estrema che non piace a nessuno. Se non al Gruppo Lombardini.



La scorsa settimana una protesta pacifica dei lavoratori, che per due ore hanno presidiato l’area del centro commerciale distribuendo volantini, mentre i sindacati hanno ribadito la loro chiara posizione. Una situazione, a detta dei rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil, che rasenta il paradossale: “Se da un lato si denunciano quasi due milioni di passivo e si ricorre alla mobilità, dall’altro è costante la richiesta di straordinari per i dipendenti”.

In effetti il parcheggio è sempre pieno, il supermercato e il centro commerciale sono ancora molto frequentati. Ma il Gruppo Lombardini ha problemi di bilancio, e per le grandi aziende la soluzione è sempre la stessa. Lunedì c’è stato un nuovo incontro tra i rappresentanti del Gruppo e le tre sigle sindacali, il giorno dopo la vertenza si è trasferita per qualche ora sul tavolo della Provincia.

Insieme alla cassa integrazione, le organizzazioni sindacali hanno chiesto al Gruppo Lombardini di verificare la possibilità di riassunzione nei punti vendita bresciani della catena LD, sempre della stessa proprietà. Nella trattativa potrebbe rientrare anche un incentivo alla mobilità volontaria.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento