Auto prese di mira dai ladri: in paese è strage di finestrini

Tre episodi in pochi giorni a Rezzato: rabbia e preoccupazione dilagano sui social

Alcune delle auto prese di mira dai ladri a Rezzato

Atti vandalici più che veri e propri furti: nel mirino le auto in sosta. Tre i raid messi a segno negli ultimi giorni a Rezzato: uno nelle vicinanze dell'asilo di via Aldo Moro, un altro altro in zona San Carlo, e infine in via Falcone.

Nel primo caso l'auto di una mamma è stata aperta senza spaccare i finestrini - in pieno pomeriggio - per arraffare la borsa che la donna aveva lasciato sul sedile. Una questione di pochi minuti, come spiega la vittima:

"Ho lasciato la borsa in macchina, non lo faccio mai, ma ero di fretta e sono entrata e uscita in tre minuti dall’asilo. Al mio ritorno la macchina non era stata sforzata, mi spiegavano le forze dell’ordine che hanno dei dispositivi per non farti chiudere l’auto", ha scritto la donna sulla pagina Facebook del paese. La borsa è stata poi abbandonata e, per fortuna, trovata nei giorni successivi a Calcinato: all'appello mancavano però il telefono e il bancomat.

Tanti danni, ma niente bottino negli altri due casi. Nella notte tra sabato e domenica ignoti hanno infranto il finestrino, lato guidatore, di una vecchia Fiat Panda per arraffare una monetina da un euro. La stessa sorte è capitata al proprietario di un'utilitaria lasciata in sosta in via Falcone. Anche in questo caso è stato distrutto un finestrino, e messo a soqquadro l'abitacolo in cerca di qualcosa di valore, ma senza che venisse però rubato nulla. 

E sui social cresce la rabbia: "Certe cose manco nel Bronx", si legge tra le decine di commenti indignati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Ragazzino in ospedale col femore rotto: «È stato il padre di un mio coetaneo»

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Una tragedia immensa: il piccolo Alberto ucciso da un tumore a soli 5 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento