rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Castel Mella

Cadavere nel Pavese: forse si tratta di Renato Mantovani, cacciatore di Castel Mella

Potrebbe trattarsi di Renato Mantovani, cacciatore di Castel Mella, scomparso dopo l'alluvione dell'ottobre scorso

Le speranze di trovarlo in vita dopo essere scomparso, in seguito alla piena del fiume Sesia dell'ottobre scorso, erano ormai ridotte a un lumicino e giovedì si sono spente del tutto. Renato Mantovani, 77enne cacciatore di Castel Mella, era sparito all'inizio di ottobre dello scorso anno, mentre si trovava impegnato in una battuta di caccia a Palestro, nel Pavese.

Proprio a poca distanza da lì, all'interno di un campo, è stato ritrovato un corpo, reso irriconoscibile dalle intemperie, che potrebbe essere compatibile con quello della vittima. Solo l'esame del Dna, in programma nei prossimi giorni, consentirà di fornire o meno una conferma.

Secondo le ricostruzioni di quanto avvenuto quel tragico giorno, Mantovani, originario di Capriano del Colle, ma da molti anni residente a Castel Mella, avrebbe cercato rifugio dalla piena improvvisa del fiume in un capanno che, successivamente, sarebbe stato travolto dall'acqua e semidistrutto.

Le ricerche dell'uomo - per anni alla guida di un'azienda specializzata in sistemi di irrigazione per giardini - erano proseguite per diverso tempo, senza purtroppo dare esito, fino alla svolta di giovedì. Ora si attende solo la conferma ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere nel Pavese: forse si tratta di Renato Mantovani, cacciatore di Castel Mella

BresciaToday è in caricamento