rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Approvato il nuovo «piano aria», a rischio caminetti e diesel Euro 3

Nel "Pria" approvato in Regione sono previsti il fermo delle auto diesel euro 3 per 6 mesi all'anno nell'area critica e il divieto di combustione della legna, in tutta la Lombardia, dei caminetti a bassa efficienza

E' stato approvato dalla Giunta regionale un nuovo Piano triennale dell'aria, che contiene 91 misure strutturali per favorire la riduzione in Lombardia delle emissioni inquinanti nell'ambito di mobilità, riscaldamento, produzione di energia e attività agricole. Lo comunica una nota della Regione.

Nel Pria, così è denominato il provvedimento, sono previsti il fermo delle auto diesel euro 3 per 6 mesi all'anno nell'area critica (estesa ad altri 30 comuni bresciani) e il divieto di combustione della legna, in tutta la Regione, di stufe e caminetti a bassa efficienza. Il piano indica la necessità di "sostituzioni progressive" dei veicoli euro 0,1,2, e 3 sia pubblici che privati con gli euro 5 e 6, attraverso incentivi o premialità, mentre "sarà ulteriormente supportata la diffusione del metano e del Gpl, della mobilità elettrica e la realizzazione di progetti sperimentali con il biometano".

Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha commentato con soddisfazione l'approvazione del Piano aria triennale, evidenziando che invece "l'Italia, nonostante ripetute insistenze dell'Unione europea e anche mie, a tutt'oggi non ha un Piano per la qualità dell'aria".


"Per noi - ha aggiunto l'assessore all'Ambiente, Leonardo Salvemini - si tratta per noi di una ripartenza per un percorso impegnativo che potrà via via essere ottimizzato con l'apporto e la partecipazione di tutti i soggetti interessati, in prima fila le associazioni".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvato il nuovo «piano aria», a rischio caminetti e diesel Euro 3

BresciaToday è in caricamento