Cronaca Centro / Viale della Stazione

Criminalità a Brescia, reati in forte calo nei primi 8 mesi 2014

Rapine e furti diminuiti del 23 e del 12%. Giù anche lesioni dolose e percosse, rispettivamente del 15 e del 20%. Prostituzione e zona stazione le maggiori criticità

L’assessore alla Sicurezza Valter Muchetti ha reso noto, durante il consiglio comunale di lunedì 3 novembre, alcuni dati ricevuti dalla Prefettura circa i crimini commessi in città a Brescia.

Da un esame comparato del numero di reati registrati nei primi otto mesi dell’ultimo biennio 2013/2014, l’andamento complessivo risulta in costante decrescita. In particolare, i reati che destano maggior allarme sociale, i furti e le rapine, sono diminuiti del 12% e del 23%. Anche i reati contro la persona sono in netto calo. Le lesioni dolose sono diminuite del 15%, le percosse del 20% e le minacce del 7%.

CONTRASTO ALLA PROSTITUZIONE:
I DATI COMPARATI 2013-2014

Ormai da decenni la Polizia Locale ha raggiunto livelli di eccellenza che l’hanno contraddistinta tra le migliori a livello nazionale, sia in termini quantitativi sia in termini qualitativi. Ogni mese viene redatto un documento chiamato “Indirizzo operativo e programmazione territoriale” che indica le linee strategico-operative da tradurre in azioni concrete.

Dall’inizio dell’anno sono stati circa 70 gli arresti per reati collegati alla droga e per rapina, soprattutto nell’area della stazione e del centro storico, mentre ammontano a più di 450 le persone denunciate a piede libero per furti, scippi o lesioni. Gli interventi nei confronti dei vandali che imbrattano muri cittadini, arredo urbano, monumenti e mezzi pubblici hanno portato a oltre 50 denuncie. Complessivamente, sono state foto-segnalate circa 450 persone, mentre le operazioni antiprostituzione, al 30 settembre 2014, sono state 456, con 24 accertamenti negli appartamenti e sette denunce penali.  

Non solo. Sono stati controllati 54 immobili degradati o in disuso, abitati da persone senza fissa dimora, mentre i pattugliamenti dei parchi e dei quartieri cittadini, nelle ore diurne e notturne, sono stati 2279. Raggiungono la cifra di 2029, invece, le operazioni di contrasto dei parcheggiatori e dei venditori abusivi, superano le 700 unità i controlli per la presenza di nomadi sul territorio cittadino e sono stati più di 600 i presidi dei mercati rionali. Il nuovo servizio in bicicletta, avviato la scorsa primavera, ha reso inoltre maggiormente visibile la figura dell’agente della Polizia Locale nei quartieri periferici.

I dati parlano chiaro, dunque. La lotta alla criminalità sta dando risultati sempre più positivi, anche grazie alla collaborazione con le altre forze di polizia, coordinate dalla prefettura tramite il "Comitato per la sicurezza e l'ordine pubblico". Nell'ultimo incontro, alla presenza del sindaco Del Bono e dell’assessore Muchetti, si è valutato di incrementare ulteriormente i controlli sull’area della stazione ferroviaria e le azioni di contrasto al fenomeno della prostituzione, vero tallone d'Achille della città di Brescia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Criminalità a Brescia, reati in forte calo nei primi 8 mesi 2014

BresciaToday è in caricamento