Cronaca

Mega rave party: denunciati 586 ragazzi, sequestri per mezzo milione di euro

Si sono concluse le indagini per il rave party abusivo di Reggiolo del 22 gennaio scorso: gli indagati (a vario titolo) sono addirittura 586. Ci sono anche dei bresciani. Gli organizzatori: "Era una festa per i terremotati"

Rave party (foto d’archivio)

Ci sarebbero anche diversi ragazzi bresciani tra i quasi 600 denunciati al termine del rave party del 22 gennaio scorso, in scena nelle campagne di Reggiolo (provincia di Reggio Emilia) e che si era concluso con il blitz in grande stile dei carabinieri della compagnia di Guastalla, arrivati con uomini, mezzi e cani antidroga.

Tutta l'area era stata circondata, e i ragazzi poi identificati uno ad uno: quasi tutti giovanissimi, e pure qualche minorenne. Da allora le indagini sono proseguite, e a due mesi esatti dal blitz si sono conclude con 586 persone denunciate.

Risultano tutti indagati in stato di libertà con l'accusa di concorso in invasione di edifici, danneggiamento aggravato, imbrattamento di cose altrui e manifestazione danzante non autorizzata. Sequestrato anche il materiale utilizzato per allestire il rave party abusivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mega rave party: denunciati 586 ragazzi, sequestri per mezzo milione di euro

BresciaToday è in caricamento