Cronaca

Musica alta e alcol a fiumi: centinaia di ragazzi al rave party sulle rive del fiume

C'erano anche ragazzi bresciani al rave party organizzato nel fine settimana sulle rive (in secca) del fiume Po, tra le province di Mantova e Parma

Musica alta, alcol a fiumi, forse qualche sostanza proibita: erano tantissimi i giovani “ravers” che tra sabato notte e domenica mattina si sono ammassati nella zona tra Casalmaggiore e Sorbolo, in provincia di Parma, lungo le rive del Po ormai in secca. Sono arrivati a centinaia, da tutto il Nord Italia: tra questi non sono mancati ovviamente ragazzi in arrivo dalla provincia di Brescia.

Stavolta nessun disordine e nessun denunciato, almeno così pare: la situazione è stata costantemente presidiata dalle forze dell'ordine. Non si esclude qualche sparuto intervento. I ragazzi hanno cominciato ad arrivare già nel tardo pomeriggio: la musica ha cominciato a suonare non appena ha fatto buio.

Tante le segnalazioni dei residenti al 112: anche se la zona è disabitata, il pompare delle casse è stato udito a centinaia di metri se non a chilometri di distanza. La concentrazione dei presenti è aumentata durante la notte, raggiungendo il picco probabilmente all'alba.

Non è chiaro se e quanti partecipanti al rave siano stati successivamente identificati dai carabinieri. E se qualcuno di loro sia stato segnalato alla Prefettura per consumo di sostanze stupefacenti, o per ubriachezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica alta e alcol a fiumi: centinaia di ragazzi al rave party sulle rive del fiume

BresciaToday è in caricamento