Botte e minacce per soldi e smartphone: arrestati 3 minorenni, altri 5 denunciati

hanno bullizzato, malmenato e pure derubato coetanei e altri ragazzi

Foto di repertorio

Per settimane, se non addirittura mesi, hanno bullizzato, malmenato e pure derubato coetanei e altri ragazzi che per loro sfortuna si trovavano da soli, anche per qualche attimo: venivano accerchiati, minacciati e pure picchiati per farsi consegnare i soldi e lo smartphone. Ma dopo una lunga serie di indagini i carabinieri hanno chiuso il cerchio: circa un mese fa il primo arresto, un ragazzo di 17 anni accusato di rapina e lesioni, in queste ore altri due 16enni in manette (sono tutti ai domiciliari) e altri cinque minorenni denunciati.

Rapine e lesioni: le zone più colpite

Dunque giù il sipario, almeno per ora, sulla vicenda che per lungo tempo ha tenuto banco nella cronaca della movida del centro storico di Brescia. E' qui che il “branco” colpiva e cercava le sue vittime: come detto spesso erano coetanei, che in quel momento si trovavano da soli, dunque diventavano facili prede.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Queste alcune delle zone più colpite della città: Via Trieste, Via Alberto Mario, Via Orientale e Vicolo Candia. Sono diversi gli episodi contestati alla baby-gang ora sgominata dai carabinieri: come detto le accuse, a vario titolo, sono di rapina e lesioni. La situazione di alta tensione si era inevitabilmente interrotta durante il lockdown. Ma non è stato così per le indagini dei carabinieri, adesso arrivate al termine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Coronavirus, Crisanti: "Vi spiego perché il Natale può essere un'opportunità"

  • Uccisa dalla malattia in poco più di una settimana, Denise muore a soli 21 anni

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Svuota le casse dell’azienda, compra borse e auto di lusso: nei guai impiegata

  • Coronavirus, 177 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento