Leno: rapina in villa, scappa dai Cc e si 'distrugge' una gamba

Ricoverato in ospedale un ladro di 44 anni 'beccato' dai Carabinieri di Leno mentre cercava di scappare da un giardino: inciampa sulla ringhiera, cade da oltre due metri. Caccia anche ai due suoi complici

Fuga rocambolesca e sfortunata per un topo d’appartamento in arrivo dal Piemonte, dalla provincia di Cuneo: in fuga da una villetta di Leno, che aveva appena ripulito, è caduto da oltre due metri d’altezza nel tentativo di scavalcare una ringhiera, ed è ancora ricoverato nel reparto di Traumatologia dell’ospedale di Manerbio.

Con lui altri due complici, che potrebbero presto essere identificati. Colti in flagrante da una pattuglia dei Carabinieri, e pronti a scappare per evitare l’arresto. Il più sfortunato, il 44enne che poi cadrà dalla ringhiera: ha riportato varie fratture ad entrambi gli arti inferiori.

Dovrà essere operato, al ginocchio e ai legamenti: ora rimane in stato d’arresto, controllato a vista in ospedale. Non appena sarà recuperato sarà messo sotto torchio: dovrà confessare il nome dei complici, e raccontare degli ultimi ‘blitz’ in villa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento