Cronaca

Rapina in banca a Temù: ladri cercano di fuggire in autostop

Furto da 5mila euro nella locale filiale della Banca di Vallecamonica: malviventi a colpo scoperto se la danno a gambe a piedi. Vengono arrestati a poche centinaia di metri dal 'luogo del delitto', stavano cercando di scappare in autostop

Una rapina in banca ben riuscita, malviventi che riescono ad abbandonare l’edificio con il bottino sulle spalle, salvo poi essere traditi da un eccesso di sicurezza, e fermati e arrestati poche decine di minuti più tardi.

Presa di mira la filiale di Temù della Banca UBI di Vallecamonica, nel primo pomeriggio di ieri: si avvicina la pausa che ‘spezza’ la giornata lavorativa e di clienti ce ne sono pochi, i due ladri entrano in sede e si coprono il viso, minacciano i dipendenti e si fanno consegnare almeno 5mila euro in contanti.

La cassiera fa scattare l’allarme, subito ‘deviato’ ai Carabinieri di Breno e di Pontedilegno. Ma i due giovani malviventi ormai hanno già lasciato le quattro mura bancarie, sembrano avviati ad una fuga certa e sicura.

A pochi centinaia di metri dalla banca stessa però i due ladri vengono fermati e arrestati, portati in caserma e presto processati. I due bresciani erano giunti sul luogo del delitto a piedi: concluso con successo il ‘colpo’, hanno tentato la fuga in autostop. Alzando il pollicione, e aspettando. Ma la prima macchina a fermarsi è stata quella dei militari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in banca a Temù: ladri cercano di fuggire in autostop

BresciaToday è in caricamento