Rapina da 60mila euro a camionista bresciano: due arresti

Per una rapina avvenuta il 19 aprile 2012 a Porcia, in manette sono finiti un 47enne e un 23enne, entrambi residenti nel Vicentino

Due persone sono state arrestate e una terza è ricercata da parte della Polizia di Pordenone in seguito alle indagini su una rapina a mano armata ai danni di un camionista, avvenuta il 19 aprile 2012 a Porcia (Pordenone).

In manette sono finiti Valter Spagnolo, 47 anni, di Schio (Vicenza), e il cittadino croato Muhamed Ljatifi (23), domiciliato a Piovene Rocchette (Vicenza), per i reati di rapina, minaccia e lesioni. Il fratello di quest'ultimo, Samir Ljatifi (31), risulta latitante in Croazia.

La rapina era avvenuta nella zona industriale di Porcia, quando un autotrasportatore, dipendente della ditta "Trafilex" di Brescia, venne rapinato di 60.000 euro in contanti, che aveva portato con sé per pagare una fornitura di rame a Spagnolo.

All'appuntamento si erano invece presentati Muhamed Ljatifi assieme al fratello Samir, entrambi pregiudicati, che dopo averlo malmenato gli avevano sottratto il denaro.

Gli investigatori della Questura pordenonese sono riusciti a ricostruire i rapporti tra Spagnolo - identificato come organizzatore dell'agguato - e i due fratelli croati, che materialmente hanno condotto l'azione. Ulteriori elementi sono emersi da una serie di perquisizioni nelle abitazioni dei tre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

Torna su
BresciaToday è in caricamento