Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Flirt in chat diventa un incubo: si ritrova con un coltello alla schiena

Conosce 'Luca' in chat, davanti si trova un rapinatore con un complice: coltello e minacce, i due giovani gli portano via portafoglio, cellulare e soldi in contanti. La denuncia ai Carabinieri, le indagini e l’arresto

Da un bacio (rubato) al portafoglio (rapinato) a volte il passo è davvero breve. E’ successo ad un giovane di Borgo San Giacomo, vittima di una trappola pericolosa che gli è costata il furto del portafoglio, del telefono cellulare e pure di un malloppo di almeno 250 euro in contanti. Aveva conosciuto il suo amico di chat sul portale web ‘Bakeka incontri’, ma una volta incontrato si è trovato davanti ad un rapinatore, con complice.

Ora i due sono stati arrestati, dai Carabinieri della Compagnia di Verolanuova. Il primo, un italiano di 23 anni residente a Montirone, e il secondo, un marocchino 22enne domiciliato invece a Borgosatollo. C’erano loro dietro al flirt truffaldino: si presentavano come ‘Luca’, hanno convinto il giovane ad un incontro, a Borgosatollo.

Era estate: il giovane di Borgo si avvicina alla sua nuova conoscenza, neanche il tempo di una stretta di mano che il ragazzo conosciuto in chat estrae un coltello. Minacciato con la lama, e poi dall’arrivo del complice: si fanno consegnare il portafoglio e il cellulare, con il coltello puntato alla schiena gli fanno anche prelevare 250 euro con il bancomat.

Poi, la fuga: condita di pesanti minacce, ipotetiche e gravissime conseguenze se mai il giovane rapinato avesse avuto intenzione di denunciarli. Così non è andata: la denuncia in caserma, a Borgo San Giacomo, le indagini serrate dei Carabinieri. Infine, l’arresto: i due sono accusati di rapina ed estorsione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flirt in chat diventa un incubo: si ritrova con un coltello alla schiena

BresciaToday è in caricamento