Commando armato rapina l'ospedale Civile: condannato il primo bandito

Prima condanna per il primo bandito della rapina a mano armata al Civile di Brescia del dicembre 2014: un colpo da 50mila euro. I complici di Cristian Ciccone saranno processati il prossimo 7 giugno

Al via il processo per i rapinatori del Civile, i tre banditi che nel dicembre del 2014 assaltarono armati di pistola le casse degli ambulatori dell’ospedale, scappando a bordo di un Fiat Doblò rubato solo poche ore prima e che venne abbandonato in un campo: fu un vero colpo grosso, per un bottino da circa 50mila euro.

E’ stato processato il primo dei tre, il bresciano Cristian Ciccone: condannato a 1 anno di reclusione, che si va ad aggiungere agli altri 4 anni per condanne relative ad altri colpi, ad altre rapine a mano armata. Un vero professionista del suo settore, che adesso rimarrà in carcere per un bel po’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

Torna su
BresciaToday è in caricamento