Commando armato rapina l'ospedale Civile: condannato il primo bandito

Prima condanna per il primo bandito della rapina a mano armata al Civile di Brescia del dicembre 2014: un colpo da 50mila euro. I complici di Cristian Ciccone saranno processati il prossimo 7 giugno

Al via il processo per i rapinatori del Civile, i tre banditi che nel dicembre del 2014 assaltarono armati di pistola le casse degli ambulatori dell’ospedale, scappando a bordo di un Fiat Doblò rubato solo poche ore prima e che venne abbandonato in un campo: fu un vero colpo grosso, per un bottino da circa 50mila euro.

E’ stato processato il primo dei tre, il bresciano Cristian Ciccone: condannato a 1 anno di reclusione, che si va ad aggiungere agli altri 4 anni per condanne relative ad altri colpi, ad altre rapine a mano armata. Un vero professionista del suo settore, che adesso rimarrà in carcere per un bel po’.

Potrebbe interessarti

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Come smettere di fumare

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Condizionatore in casa e amici a 4 zampe: 10 consigli utili per il loro benessere

I più letti della settimana

  • Ubriaca fradicia di primo mattino, ragazza soccorsa da un'ambulanza

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Blitz della Locale dal parrucchiere, scattano i sigilli

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Maltempo, non è finita. L'allerta della Protezione Civile: "In arrivo vento e forti temporali"

Torna su
BresciaToday è in caricamento