Cronaca

Aggredito da un ladro, pensionato lo fa scappare a fucilate

Aggredito all'ingresso di casa, a Chiuduno, da un rapinatore che cerca di rubargli l'orologio, un Rolex. L'uomo, 74 anni, riesce a liberarsi e a correre in casa per prendere il fucile

Una escalation infinita di furti e rapine, in una zona che dall’Ovest bresciano sconfina nella Bergamasca. Negli ultimi giorni con i blitz reiterati della banda della Peugeot nera, in azione in pieno giorno e anche a volto scoperto. Senza mai dimenticare la tragedia di Pontoglio, quando Pietro Raccagni perse la vita cercando di difendere la sua abitazione.

Altro episodio martedì sera, a pochi chilometri di distanza. A Chiuduno un pensionato di 74 anni è riuscito a far scappare il ladro sparando in aria alcuni colpi di fucile. Verso le 20:30, sarebbe stato aggredito mentre rientrava a casa al volante di una Mercedes, proprio davanti al cancello della sua abitazione. Il rapinatore gli ha teso un'agguato cercando di strappargli il Rolex dal polso.

L’uomo è riuscito comunque a spintonarlo e a liberarsi, fino a entrare in casa: qui ha recuperato il suo 'fedele' fucile da caccia,  è uscito sul balcone e ha sparato tre colpi in aria. Il ladro è scappato a gambe levate.

Il 74enne, un ex imprenditore originario di Gandosso, ha riportato qualche contusione nella collutazione. È stato medicato all’ospedale di Calcinate, dov'è stato dimesso con una prognosi di tre giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito da un ladro, pensionato lo fa scappare a fucilate

BresciaToday è in caricamento