rotate-mobile
Cronaca Sirmione / Lungolago Armando Diaz

Giovanissimi, con un coltello in mano rapinano un barista fuori dal locale

Sono stati individuati grazie alle riprese delle videocamere

19 anni uno, 17 l'altro. Queste le età di due giovanissimi rapinatori che in piena notte hanno rapinato un barista appena uscito dal suo locale, a Sirmione. Il colpo è avvenuto quasi un mese fa, lunedì 3 aprile, i carabinieri sono giunti all'identità dei due malviventi grazie a una serie di indagini e interrogatori, e soprattutto alle riprese di un impianto di videosorveglianza. 

I fatti. La notte del 3 aprile, attorno all'una, due rapinatori armati di coltello hanno avviciato un barista del locale Barracuda, situato sul lungolago Diaz, a poca distanza dal castello, e gli hanno chiesto di consegnare i soldi. L'uomo però non aveva contanti, così ha dato loro il telefono cellulare, per non avere guai peggiori. Denunciata la rapina, i militari hanno raccolto la sua testimonianza e hanno iniziato le indagini. 

A distanza di quasi un mesei dai fatti, i carabinieri della stazione di Sirmione sono giunti a dare un nome ai due giovani malviventi. Si tratta di due italiani, uno di 19 anni e l'altro di 17, residenti in provincia di Mantova. I militari sono giunti a loro grazie a una identificazione avvenuta sempre a Sirmione, all'esterno di un'attività commerciale, poco prima della rapina al barista. Entrambi sono stati denunciati a piede libero per rapina aggravata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanissimi, con un coltello in mano rapinano un barista fuori dal locale

BresciaToday è in caricamento