Cronaca

Colpo grosso al Banco di Brescia: otto ostaggi per 50mila euro

Malviventi in azione in pieno giorno, a volto coperto, al Banco di Brescia di Ostiglia, nel mantovano: clienti e dipendenti tenuti in ostaggio per oltre un'ora, poi la fuga con un bottino di oltre 50mila euro

Colpo in banca con sequestro di persona in una sede distaccata del Banco di Brescia di Ostiglia, nella Bassa Mantovana. Tre uomini a volto coperto e armati di taglierino hanno fatto irruzione in banca nel pomeriggio di venerdì: una vera rapina all’americana, con tanto di ostaggi (ben otto clienti e quattro impiegati) tenuti rinchiusi nella filiale per più di un’ora.

I tre rapinatori sono riusciti a portarsi a casa un bottino di oltre 50mila euro. Sono entrati in banca, in pieno giorno, hanno fatto sdraiare clienti e dipendenti: li hanno poi costretti a scendere nel seminterrato, hanno fatto azionare l’apertura a tempo della cassaforte.

Ci è voluta più di un’ora, mentre la banca dall’esterno risultava temporaneamente chiusa. Gli ostaggi sono stati legati al piano inferiore, di modo che non potessero dare l’immediato allarme: una volta aperta la cassaforte infatti i malviventi hanno avuto tempo e modo di allontanarsi indisturbati.

Nessuno, da fuori, si è accorto di nulla: i ladri sono usciti come se niente fosse. Ci è voluto un po’ prima che gli impiegati riuscissero a liberarsi, e a segnalare il furto alle forze dell’ordine. Indagano i Carabinieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo grosso al Banco di Brescia: otto ostaggi per 50mila euro

BresciaToday è in caricamento