Roccafranca: presunto rapimento, libere le due donne accusate

Tornata a casa la 49enne Nadir Najat, ancora ai domiciliari la cugina 32enne: prima accusate di un tentato rapimento, a Roccafranca, e poi scagionate del tutto, o quasi. La più anziana ha già raccontato la sua storia

Non si sarebbe assolutamente trattato di un rapimento. Ma di un gesto materno e istintivo, per non far sì che la mamma non perdesse di vista la sua bimba, di soli 2 anni. A Roccafranca quel sabato sera invece si è scatenato il putiferio, le due donne sono state fermate e arrestate, accerchiate dalla folla, accusate di voler rapire una bambina.

Sono entrambe fuori dal carcere. Entrambe di origini marocchine, di 49 e 32 anni: la prima è già tornata a casa, proprio a Roccafranca, alla seconda sono stati concessi i domiciliari, nell’abitazione di Vicenza dove risiede con il fratello.

Per il Gip, dunque, non ci sono gravi indizi di colpevolezza. I capi d’accusa sembrano essersi smontati, ora dopo ora. Anche se per la più giovane un sospetto permane, forse anche a causa di problemi psicologici forse mai risolti fino in fondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Nadir Najat, la 49enne scarcerata, "è la fine di un incubo". E snocciola la sua versione: "Non siamo affatto scappate, anche perchè abitiamo a 100 metri dal parco giochi. Eravamo lì a far giocare i nostri nipotini, quando una bambina ci si è messa davanti camminando. Alle nostre spalle c'era sua mamma. Abbiamo solamente spostato la bimba sul fianco, così che potesse prenderla. Volevamo semplicemente aiutarla, e ci è finita addosso questa assurda accusa del rapimento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: tampone obbligatorio per chi rientra dall'estero

  • Si butta dalla finestra di casa, suicidio shock scuote il quartiere

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Coronavirus, allarme contagi di ritorno: 7 ragazze positive dopo una vacanza

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

  • Si tuffa e non riemerge, salvato dalla fidanzata: la sua vita è appesa a un filo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento