La droga in giardino avvistata dai Tornado: sequestrati 2 quintali di marijuana

Arrestati due bresciani, i soliti insospettabili: lui commesso, lei casalinga. Stavano coltivando una settantina di piante di marijuana, altre 13 già in essicazione. La piantagione scoperta grazie ai Tornado

L'ultima frontiera della lotta allo spaccio di stupefacenti: la droga avvistata dal cielo. Ma non da un drone, o da un elicottero: addirittura dai caccia “Tornado” del VI Stormo di Ghedi, impegnati nei voli di ricognizione e addestramento. Informazioni preziose sulla location di una vasta coltivazione di marijuana, passate di competenza ai Carabinieri della Compagnia di Verolanuova.

In manette ci sono finiti i soliti insospettabili: due giovani bresciani, fidanzati e conviventi, lui commesso in un negozio – 38 anni, V.A. le sue iniziali – e lei casalinga, 31 anni, F.I. le sue iniziali.

Alla periferia di Quinzano d'Oglio una vera piantagione: i militari hanno sequestrato una settantina di piante di marijuana, del peso complessivo di oltre 220 chilogrammi. Altre 13 piante erano in fase di essicazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento