"Adesso mi ammazzo!": torna a casa ubriaco, si accoltella davanti ai genitori

Gesto estremo all’alba di mercoledì a Quinzano Oglio: sul posto sono intervenute ambulanze e carabinieri

È tornato a casa dopo una serata trascorsa nei bar della Bassa e ha minacciato di togliersi la vita, sotto gli occhi terrorizzati dei genitori. Appena rincasato - pare che fosse piuttosto ubriaco - è corso in cucina è ha estratto un coltello: “Adesso mi ammazzo!” avrebbe gridato mentre mamma e papà lasciavano il letto, per correre nella sua stanza per fermarlo ed evitare che accadesse il peggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per fortuna il giovane si sarebbe tagliato solo superficialmente ed è stato bloccato prima che fosse troppo tardi. L’allarme è scattato all’alba di mercoledì a Quinzano d’Oglio: sul posto sono giunte un’ambulanza e un’automedica e pure una pattuglia dei carabinieri di Verolanuova. Una volta calmato, il ragazzo è stato trasportato in ospedale, a Manerbio, per le cure del caso: per fortuna se l’è cavata con lievi lesioni ed è stato dimesso dopo poche ore.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: "Una Regione ad alto rischio il 3 giugno non può riaprire"

  • Coronavirus, riapre il centro commerciale Elnòs: coda mostruosa per entrare

  • Coronavirus: riaprono i bar, ragazzo subito collassa per il troppo alcol

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Dramma in paese, ragazzo muore a 29 anni: "Il Signore dia conforto ai tuoi genitori"

Torna su
BresciaToday è in caricamento