menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La casa va a fuoco, anziana signora e il suo cagnolino salvati dai vicini

Poteva andare peggio domenica mattina a Quinzano: un incendio è divampato in una villetta di Via Bina, salvata appena in tempo l'anziana signora che vi abita

L'incendio è divampato domenica mattina poco dopo mezzogiorno, scatenatosi lungo la canna fumaria fino ad arrivare al tetto, provocato da un malfunzionamento del tubo in metallo che scaricava verso il cielo i fumi della stufa a pellet. Salva appena in tempo anche la signora che abita al primo piano dell'appartamento: allertata dai vicini e portata fuori prima che la situazione potesse peggiorare. Il pronto intervento dei Vigili del Fuoco ha poi permesso di limitare i danni.

Tutto è successo a Quinzano d'Oglio, in una villetta di Via Don Giovanni Bina. Abitata appunto da un'anziana signora, che vive da solo con il suo cagnolino: la buona notizia è che tutti e due stanno bene, sani e salvi.

L'allarme dei vicini

Sono stati i vicini di casa ad accorgersi dell'incendio divampato sul tetto. Provocato dalla canna fumaria, che si è troppo surriscaldata e dunque ha cominciato a bruciare le coperture in legno. La donna al piano terra non si era accorta di nulla.

A quanto pare la stufa a pellet continuava ad andare, e non solo riscaldava la casa ma pure alimentava le fiamme che intanto cominciavano a divampare al primo piano e sul tetto. I Vigili del Fuoco sono arrivati da Orzinuovi, in pochi minuti. 

Le fiamme dal tetto

Con autoscala e pompa hanno smorzato ogni focolaio, poi rimasti a lungo sul tetto per verificare se ci fossero stati dei danni consistenti allo stabile. Tutto è bene quel che finisce bene, nessuno si è fatto male. Anche la casa non è stata dichiarata inagibile. Di certo la stufa non potrà essere riaccesa prima di una doverosa manutenzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento